Il processo a Murray - Giorno 2

on Thursday, 29 September 2011. Posted in Ultime Notizie

Il processo a Murray - Giorno 2

L'assistente personale di Michael Jackson, Michael Amir Williams, ha testimoniato questa sera davanti alla Corte di Los Angeles. Williams ha descritto la telefonata fattagli dal dottor Murray per informarlo che qualcosa era andato storto a casa di MJ. Nella sua segreteria telefonica un messaggio che diceva: "Chiamami subito!" ma nessuna richiesta di chiamare una ambulanza.

Williams ha poi riferito alla corte della strana richiesta di Murray di poter rientrare nella casa di Jackson per poter prendere una crema particolare che Michael usava. Una crema che nessuno avrebbe dovuto scoprire. Williams si rifiutò di assecondare la richiesta, e ordinò alla security di sigillare la casa. Murray fece anche una seconda richiesta, chiedendo accesso alla casa per poter prendere del cibo. Anche questa fu respinta.

Faheem Muhammad, altra guardia del corpo, ha testimoniato, raccontando di aver trovato i due figli maggiori di Michael in lacrime fuori dalla sua stanza da letto. Muhammad ha aggiunto: "Quando sono entrato nella stanza ho visto Alberto [Alvarez -altra body guard] in piedi di fronte al letto ed il dottor Murray che stava cercando di fare un massaggio cardiaco a Michael. Murray sembrava molto nervoso ed era sudato".

Muhammad ha aggiunto che gli occhi e la bocca di Jackson erano aperti, e quando chiese a Murray se pensava che MJ fosse morto, Murray rispose "Si". Il dottore avrebbe anche chiesto ai presenti nella stanza se qualcuno di loro fosse in grado di fare il massaggio cardiaco.

Comments (0)

Leave a comment

Please login to leave a comment. Optional login below.

MJPortal V.8.2.1b • © 2002-2017

Website created by NBStudio.eu