La bufala del materiale pedo-pornografico a casa di Michael Jackson

on Wednesday, 22 June 2016. Posted in Ultime Notizie

La bufala del materiale pedo-pornografico a casa di Michael Jackson

A pochi giorni dal settimo anniversario della morte del Re del Pop, con una puntualità disarmante, i tabloid tornano all'attacco con una serie di calunnie di una gravità tale da non poterci permettere di ignorarle.

Cosa ancor più grave, l'oramai diffusa tendenza da parte di migliaia di siti in tutto il mondo di utilizzare il copia e incolla anche per delle bufale, quale è la storia inventata da Radar Online, accompagnandole con ulteriori dettagli, parole drammatiche, ed ulteriori BUGIE! 

Cari blogger e "giornalisti", oggi, con internet, il vostro lavoro dovrebbe essere facilitato.  Reperire informazioni vere e non supposizioni dovrebbe essere il primo step per la stesura di un articolo! Ma ovviamente non perdete l'opportunità di gettare ancora fango sul nome di Michael Jackson per attrarre pubblico sulle vostre pagine, qualsiasi sia il prezzo da FAR PAGARE!

Il giornalista ed il suo ruolo di andare a fondo di ogni notizia, alla ricerca della verità, è un mestiere oramai defunto e mi permetto di commentare con un semplice "Che schifo!" tutti coloro i quali (TG5, Messaggero, il Giornale, per nominarne alcuni tra i più seguiti) usano parole solo per riempire le proprie tristi rubriche ed ottenere visite e proventi con gli ads di Google ed affini. VERGOGNATEVI!!!

La notizia del giorno riguarda la perquisizione del ranch di Neverland di novembre 2003, e la lista di oggetti ritrovati, sequestrati, e descritti dagli ufficiali di polizia californiani oramai 13 anni orsono.

Tra i titoli di giornali e TV, la costante è una sola : "Pedo-Pornografia a Neverland"

Tale lista di oggetti è stata utilizzata dagli avvocati dell'accusa già nel processo del 2005 per cercare di incastrare Jackson, processo nel quale Michael fu assolto per tutti i capi d'accusa.

L'elenco completo di tutti gli oggetti sequestrati durante quella perquisizione è stato reso disponibile al pubblico già diversi anni fa, come potete constatare cliccando sul seguente link:
http://gawker.com/5432442/michael-jacksons-fbi-file-the-highlights/

Non c'è quindi niente di nuovo e quella di Radar Online è ovviamente una storia inventata.


Con il permesso degli amici di "Vindicate MJ", condivido il loro bell'articolo che commenta tutti i libri ed opere oggetto di questa colossale "Bufala", tra l'altro tuttora reperibili su Amazon o Ebay.

"PORN" FOUND IN MICHAEL JACKSON'S HOME? PART 1
"PORN" FOUND IN MICHAEL JACKSON'S HOME? PART 2
"PORN" FOUND IN MICHAEL JACKSON'S HOME? PART 3
"PORN" FOUND IN MICHAEL JACKSON'S HOME? PART 4

Vogliamo poi parlare del video della casa degli orrori, definito INEDITO? Tale video fu già mostrato nel 2003, per esempio in Italia, dalla sfigatissima trasmissione di Enrico Papi (Papirazzo)
http://www.tgcom24.mediaset.it/televisione/articoli/articolo157009.shtml

Verrebbe ora da chiedersi, da persone intelligenti quali siamo e quali dovrebbero essere dei giornalisti, perchè del materiale di una perquisizione per un processo oramai svolto undici anni fa, dovrebbe esser stato tenuto segreto dalla Contea di Santa Barbara, il cui allora capo - per fortuna finalmente defunto - Tom Sneddon è stato da sempre nemico numero uno del Re del Pop.

Resta poi una triste considerazione morale: perchè non c'è una legge che protegge dalle calunnie le persone defunte? Da fans di MJ siamo sempre stati abituati a leggere tonnellate di falsità. Ma ora che lui non è più con noi, vorremmo un po' di pace per la sua stupenda anima.

Vediamo se qualcuno ha ora il coraggio di rettificare.

Comments (0)

Leave a comment

Please login to leave a comment. Optional login below.

MJPortal V.8.2.1b • © 2002-2017

Website created by NBStudio.eu